La sindaca e il consigliere ai parchi di Oxford hanno visitato il cantiere del parco

In occasione della loro presenza a Padova per i cinque anni di gemellaggio tra la città di Padova e quella di Oxford, la Lord Major Lubna Arshad e il consigliere ai parchi e al tempo libero Chewe Munkonge hanno fatto visita al cantiere del parco comunale inclusivo Albero del Tesoro.

Guidati dall’assessore al Verde Antonio Bressa e dalla presidente della Fondazione Robert Hollman Claire de Pont, le due autorità britanniche hanno potuto osservare e conoscere da vicino  Albero del Tesoro che potrà continuare a crescere, grazie alla raccolta fondi legata alla mostra “Flowing water” delle artiste Anna Gauntlett e Diana Bell al centro culturale San Gaetano (aperta fino al 29 aprile, ingresso gratuito) e al concerto “Padova&Oxford sing together” in cui quattro cori italiani e inglesi hanno riempito con il pubblico l’auditorium Pollini domenica 21 aprile.

Erano presenti anche la presidente del Rotary Club Padova Sofia Pavanello, la presidente dell’Oxford Padova Link Anna Proudfoot e le volontarie padovane Joanna Dolan e Annalisa Sartori che hanno fortemente voluto unire, per i suoi alti obiettivi sociali. il progetto del parco inclusivo alle celebrazioni per il quinto anno di gemellaggio tra Padova e Oxford.

È stata, dunque, l’occasione giusta per illustrare il processo di co-partecipazione civile con i 17 enti del terzo settore, i 130 insegnanti e i 1.800 alunni di una trentina di scuole padovane che hanno contribuito alla realizzazione del parco. Inoltre, sono state descritte le caratteristiche e gli accorgimenti del parco e delle sue diverse aree e le finalità di inclusione e accessibilità che stanno alla base del progetto.

Ora Padova e Oxford sono più vicine anche grazie ad Albero del Tesoro e agli importanti valori e idali condivisi che porta in dono per tutti e che ha aperto nuove strade per la condivisione di buone pratiche per contribuire a una società migliore.